SOS VIDEOCHAT

La storia di Tago ............ LEGGETELA !!!!

La storia di Tago ............ LEGGETELA !!!!
Categoria:
Creato:
Giovedì 28 Giugno 2012
Gruppo Amministratori:
A Bologna, e sono in pochi a saperlo, esiste un qualcosa che ricorda una storia decisamente commovente.

Era il 1777.

I Marchesi Bovi erano dei grandi proprietari terrieri che spesso si assentavano per lunghi periodi dal palazzo di città per recarsi in campagna a seguire i loro interessi.

Avevano un cagnolino che si chiamava Tago, il quale stava sempre con loro come un compagno inseparabile e li seguiva in ogni spostamento.

Ma quell’anno invece, non si sa per quale motivo, i Marchesi partirono lasciando Tago a Bologna, affidato alla cura della servitù.

Il cane diventò tristissimo; non voleva più mangiare, uggiolava, trascorreva ore e ore affacciato a una piccola finestra dell’ultimo piano del palazzo, proprio al sottotetto, sperando di veder arrivare da un momento all’altro nel cortile la carrozza degli adorati padroni.

Il tempo passava, e l’assenza dei Marchesi Bovi si prolungava.

Finalmente un giorno ecco che Tago sente il rumore della carrozza; pazzo di felicità, abbaiando e latrando gioiosamente s’avventa contro la finestrina per guardare nel cortile; ma nell’eccessivo slancio ci passa attraverso e precipita, andando a sfracellarsi proprio ai piedi dei padroni appena arrivati.

Quando passate per Bologna, andate in via Oberdan; al numero 24 vi è un bel palazzo, che ha il portone sempre aperto.

Entrate in quel cortile, e alzate lo sguardo.

Vedrete, sul davanzale di una finestrina dell’ultimo piano, proprio sottotetto, una statua opera dello scultore Luigi Acquisti (Forlì 1745-Bologna 1823) che ritrae Tago seduto su un cuscino: guarda ancora in cortile, attendendo triste l’arrivo dei suoi adorati padroni.
Nessun annuncio ancora aggiunto
Non ci sono ancora discussioni.
s
© 2010 SaleEPepe